Non è altro che l’evoluzione della disciplina orientale, ma sposa i principi della moderna ginnastica occidentale. Le posizioni – definite ‘asana’ – restano invariate, tuttavia cambia il modo in cui si eseguono che è senza dubbio più dinamico e fluido. È simile all’aerobica e per questo fa bene sia alla mente sia al corpo. È l’ideale, insomma, se vuoi rilassarti e perdere qualche chilo

Ma cosa sono le asana? Sono le posizioni che aiutano a risvegliare la Kundalini, cioè l’energia evolutiva dell’uomo che passa attraverso i chakra ovvero i centri energetici che governano alcune zone della mente e del corpo. Il Power Yoga deriva proprio dall’Ashtanga, basata sulla coordinazione fra il respiro e il movimento. Le asana sono collegate fra loro a intervalli più brevi che fanno diventare questa disciplina più dinamica.

Il Power Yoga, insomma, è la versione occidentalizzata e perciò più vicina alla classica aerobica. Sono stati proprio gli americani a studiare l’Ashtanga e a riprendere alcuni movimenti per realizzare questa rivisitazione della disciplina orientale. Contribuisce, inoltre, a migliorare la forza, la resistenza e non solo. Sì, perché se lo pratichi con regolarità, puoi migliorare la tua respirazione e la postura. Hai piena consapevolezza del tuo corpo e della tua mente.

Privacy Policy  -  Cookie Policy